RAEE, perché riciclarli in modo corretto

Riciclando in modo corretto i RAEE contribuisci alla lotta contro i cambiamenti climatici e non solo. Scopriamo i 5 benefici ambientali che possono aiutare il pianeta, attraverso piccoli e facili accorgimenti.

Ma procediamo per gradi: cosa sono i RAEE?

Quando le apparecchiature elettriche ed elettroniche smettono di funzionare diventano RAEE, ovvero rifiuti elettrici ed elettronici. Vengono raggruppati sotto questa categoria quegli oggetti che si alimentano con la corrente elettrica, attaccandoli alla presa di casa o con le pile: elettrodomestici, modem, telefonini, mouse, ecc.

Incrementare il loro tasso di riciclo è fondamentale sia per tutelare l’ambiente sia per risolvere il problema del reperimento delle materie prime, che non sono inesauribili.

Le grandi quantità di rame, ferro, alluminio che sono presenti in queste apparecchiature possono essere, infatti, riutilizzate per realizzare nuovi prodotti. Si pensi che da una vecchia lavatrice si può estrarre fino a 40 kg di ferro, da un frigorifero circa 1 kg di rame e dagli smartphone discrete quantità di oro, argento, palladio e altri materiali preziosi.

I 5 benefici ambientali di una corretta gestione dei RAEE

Raccogliere e riciclare i rifiuti elettrici ed elettronici vuol dire:

  1. Ridurre le emissioni di CO2
    Con il corretto smaltimento dei RAEE riduciamo i gas serra, perchè le sostanze contenute vengono eliminate in modo sicuro.
  2. Risparmiare energia
    Ogni riciclo, infatti, consuma meno energia di quella che serve per estrarre materie prime.
  3. Recuperare materie prime dai rifiuti
    Alluminio, vetro, rame, plastica possono essere in buona parte riutilizzati.
  4. Combattere il traffico illegale di apparecchi elettronici verso i Paesi in via di sviluppo
    Nei paesi più poveri i RAEE non vengono riciclati correttamente, ciò porta a un maggiore inquinamento e all’aumento del lavoro minorile.
  5. Evitare la dispersione di sostanze pericolose per l’ambiente.
Come smaltire correttamente i RAEE

Non sai come gestire correttamente i RAEE? Ecco qualche suggerimento:

  • Se devi comprare un prodotto equivalente a quello che vuoi gettare, poi lasciare il tuo RAEE al negoziante che lo ritira gratuitamente.
  • Puoi richiedere il ritiro a domicilio per i rifiuti RAEE ingombranti (frigoriferi, lavatrici, ecc).
  • Puoi portare le apparecchiature elettriche ed elettroniche alle isole ecologiche del tuo comune;
  • Le aziende e gli uffici, invece, devono rivolgersi ad operatori specializzati per lo smaltimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche utilizzate per svolgere il proprio lavoro (la nostra cooperativa offre questo servizio).

Cosa non fare con i RAEE?

  • Buttarli nella pattumiera
  • Ammassare i rifiuti tecnologici in cantina
  • Mischiarli con altri rifiuti
  • Disperderli nell’ambiente

 

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti alla nostra newsletter mensile. Riceverai direttamente tramite email articoli di approfondimento, le novità e gli eventi che coinvolgono la nostra cooperativa.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE
Share This