Sold out per la “Terapia del Fulmine” del Wu Ming Contingent

Il reading concerto “La Terapia del Fulmine” del Wu Ming Contingent, organizzato per il nostro trentennale, ha registrato il tutto esaurito. Una grande partecipazione della cittadinanza, che ha richiamato anche l’interesse della stampa locale. Riportiamo l’articolo apparso sulla Gazzetta di Parma il 19 ottobre 2019.

 

Cigno Verde, tutto esaurito al concerto del Trentennale

Festeggiare il proprio trentennale all’Europa Teatri, invitando la cittadinanza ad assistere al reading concerto “La Terapia del Fulmine”, del Wu Ming Contingent, è solo una delle tante iniziative promosse dalla Cooperativa Sociale Cigno Verde. Ma questa ha avuto una rilevanza maggiore, sia per i temi trattati, sia per la grande partecipazione dei cittadini.

Lo spettacolo ha affrontato il tema della follia, collegato alle varie cure messe in campo nel corso della storia. Dalla soluzione del fuoco per le “streghe”, all’elettroshock, fino alla legge Basaglia “quella che ha fatto chiudere i manicomi”. A completare il collage di musica e teatro, sono state le testimonianze, le carte processuali, le pagine di diario, e i testi originali composti per l’occasione.

“A poco più di quarant’anni dall’approvazione della legge Basaglia, è bene ricordare gli avvenimenti e le persone che hanno lasciato un’impronta positiva sul territorio. Come la chiusura del disumano ospedale psichiatrico di Colorno, fortemente voluta anche da Mario Tommasini”, dice Luca Borgarelli, vicepresidente della cooperativa, ricordando l’assessore alla Sanità di Parma di quegli anni. “Gli internati vennero man mano inseriti in società. E questo è uno degli aspetti che caratterizza l’impegno della cooperazione sociale: l’attenzione al disagio, la dedizione per una comunità inclusiva, l’emancipazione delle persone più deboli”.

La sala del teatro Europa ha fatto il “tutto esaurito”, un pubblico visibilmente emozionato ha seguito il “filo rosso” del Wu Ming Contingent. “Con questa serata abbiamo voluto restituire alla città il sostegno ricevuto nei trent’anni di attività, offrendo un momento di riflessione su temi di interesse comune e che caratterizzano il nostro impegno sul territorio”, conclude il vicepresidente della Cooperativa Sociale Cigno Verde.

Share This